Girls on the road: Seychelles low cost tra amiche

Le Seychelles sono una delle mete principali quando si parla di viaggi di nozze, anniversari e viaggi di coppia per cui scegliere le Seychelles per un viaggio low cost tra amiche è stato sicuramente controcorrente e anomalo.

Con questo viaggio inauguro una nuova categoria di post dedicato ai viaggi tra amiche. Questo alle Seychelles è solo l’ultimo dei viaggi che abbiamo fatto insieme, ma inizierò a raccontarli proprio da questo.

Le Seychelles sono care? È possibile organizzare un viaggio low cost?

Le Seychelles sono una delle 3 nazioni più ricche di tutta l’Africa e si vede benissimo nel costo della vita. Hotel, ristoranti, negozi e attività hanno decisamente prezzi più alti rispetto ad altre località africane.

I prezzi sono in linea con quelli europei, ma organizzare un viaggio low cost è comunque possibile e con alcune accortezze si può risparmiare parecchio. Noi abbiamo realizzato il nostro itinerario da sole, cercando le soluzioni migliori per quanto riguarda i voli e gli alloggi, con un occhio di riguardo al portafogli.

Risparmiare sui voli

Per risparmiare il più possibile sui voli e per venire incontro alle esigenze di tutte, dato che viviamo in 3 città diverse, abbiamo prenotato i voli sfruttando l’open jaw, ovvero la prenotazione multitratta, che permette di risparmiare notevolmente rispetto alla prenotazione di due viaggi solo andata.
Siamo partite da Milano Malpensa per Mahé, per poi ripartire dalle Seychelles ma, questa volta, con destinazione finale Bologna. In questo modo abbiamo potuto sfruttare l’origin open jaw che consiste nel cercare un viaggio multitratta che inizia in una città e termina in un’altra spendendo circa il 50% in meno rispetto all’acquisto di due viaggi solo andata! Nel nostro caso, non abbiamo prenotato con particolare anticipo, ma grazie all’open jaw abbiamo speso circa 700 € a testa per i voli andata ritorno con Emirates, compresa l’assicurazione di viaggio.

Come organizzare il soggiorno e le tappe

Dopo aver prenotato i voli è stato il momento di definire l’itinerario che avremmo fatto alle Seychelles e di prenotare gli alloggi e i transfer. Per farlo ci siamo affidate a Seyvillas, un tour operator tedesco ma attivissimo in Italia specializzato proprio nelle Seychelles. Tramite il loro sito è possibile prenotare alloggi, transfer, escursioni e costruire itinerari personalizzati tra più isole.
Le tipologie di alloggio presenti su Seyvillas sono tantissime, dalle guest house ai resort di lusso. Avendo solo 6 notti a disposizione da trascorrere sulle isole (2 notti le abbiamo trascorse in volo) abbiamo optato per 4 notti sull’isola di Praslin e 2 notti sull’isola di Mahé. In entrambi i casi la scelta è andata su due guest house a pochissima distanza dal mare.

Ocean Jewels Guest House, Praslin
Ocean Jewels Guest House, Praslin
Ocean Jewels Guest House, Praslin - Appartamento 3
Ocean Jewels Guest House, Praslin – Appartamento 3
Grann Kaz Guest house
Grann Kaz Guest house, Mahé

Su Seyvillas abbiamo prenotato anche i transfer dall’aeroporto al porto, i traghetti da un’isola all’altra e i transfer dal porto alle nostre guest house. La scelta delle guest house e il fatto di cercare appartamenti per tre persone ci ha aiutato a tenere sotto controllo le spese e a restare sotto i 650€ a testa. Avremmo potuto fare tutto da sole e risparmiare ancora qualche decina di euro? Sicuramente. Ma avendo poco tempo a disposizione sulle isole abbiamo preferito ottimizzare quanto più possibile gli spostamenti.

Come muoversi alle Seychelles in maniera low cost?

Alle Seychelles i taxi sono cari, un viaggio di circa 20 minuti costa 30€. Per risparmiare l’ideale è limitare quanto più possibile l’uso dei taxi, magari solo agli spostamenti dall’aeroporto all’hotel o al porto, e preferire gli autobus, che oltre ad essere un’esperienza estremamente local e divertente, sono molto economici. Il biglietto costa poco meno di 0,50€ (7 SCR) indipendentemente dalla tratta effettuata. Ovviamente con gli autobus bisogna mettere in conto tempi di percorrenza più lunghi e attese alle fermate che possono rivelarsi infinite.

Informazioni pratiche sugli autobus a Mahé e Praslin

Il servizio di autobus è presente solo sulle isole principali, Mahé e Praslin. Come già detto, bisogna armarsi di pazienza e spirito di adattamento perchè le frequenze sono scarse, anche negli orari di punta, e bisogna mettere in conto che proprio per questo motivo, spesso gli autobus sono pieni e non accettano nuovi passeggeri ma, secondo me l’esperienza vale sicuramente l’attesa!

Gli autobus circolano tutti i giorni dalle 6 alle 18 con frequenze di circa un autobus all’ora.

Il sistema è molto semplice, la destinazione finale dell’autobus è indicata sulla parte superiore del parabrezza e il biglietto si paga all’autista direttamente a bordo che in cambio consegnerà uno scontrino con riportato il giorno e la tratta. È importante conservare lo scontrino fino alla fine del viaggio, perché è possibile che salgano a bordo i controllori per verificare che tutti siano in regola.

Autobus a Mahé
Autobus a Mahé

A Praslin ci solo tre linee di autobus che però permettono di raggiungere ogni parte dell’isola. L’autobus 61 collega Mont Plaisir con Anse Boudin passando per Vallée de Mai, Baie Sainte-Anne e Cote d’Or, l’autobus 62 va da Zimbabwe a Anse Boudin passando per Baie Sainte-Anne, Cote d’Or e Consolation, l’autobus 63 collega Anse la Blague e Cote d’Or passando per Vallée de Mai e Baie Sainte-Anne.

Mahé è l’isola più grande e per questo ha moltissime linee di autobus, la maggior parte porta a Victoria, la capitale. Per orientarsi e capire quale autobus prendere basta chiedere in hotel o nella guest house e leggere la destinazione finale sul parabrezza dell’autobus.

Gli orari degli autobus sono esposti alle fermate principali (a noi è capitato di vederli esposti solo a Mahé in alcune fermate) e disponibili presso gli hotel e le guest house. Molte fermate sono delle piccole casette ai lati della strada ma ce ne sono altrettante indicate esclusivamente da delle linee bianche sull’asfalto. Basta fermarsi li, aspettare e sperare che l’attesa non sia troppo lunga 😉

Altri mezzi low cost per muoversi alle Seychelles

Un’alternativa leggermente più costosa ma che può dare una maggiore autonomia e flessibilità è il noleggio di una macchina. Si può noleggiare l’auto all’aeroporto o ai porti oppure direttamente in hotel o nelle guest house.

La bicicletta è sicuramente un mezzo di trasporto low cost ed è molto diffuso alle Seychelles, molti hotel e guest house tra i loro servizi offrono il noleggio di bici. Mentre Mahé è decisamente troppo grande e montagnosa per essere girata in bicicletta, se non per brevi spostamenti, Praslin si presta meglio per quanto riguarda le dimensioni ma non bisogna sottovalutare che al centro l’isola è una montagna e che bisognerebbe affrontare salite impegnative e discese altrettanto impegnative.
A La Digue non circolano auto e, fatta esclusione per alcuni carri trainati dai buoi (che noi purtroppo non abbiamo visto), la bicicletta è l’unico mezzo di trasporto permesso. Ingenuamente credevo che potendo girare l’isola solo in bici La Digue fosse piatta. Mi sbagliavo. Anche La Digue è un’isola montagnosa e in alcuni punti le pendenze sono decisamente impegnative soprattutto considerando l’altissima percentuale di umidità.

Dove alloggiare alle Seychelles?

Oltre al volo, l’alloggio è sicuramente la voce che impatta maggiormente sul budget di un viaggio. Le Seychelles offrono qualunque tipo di alloggio, dal resort più esclusivo e di lusso come il Constance Lemuria ai resort di pochissime camere su un isolotto a pochi metri dalla riva, dagli hotel tradizionali fino alle guest house più semplici.

Ovviamente se si vuole organizzare un viaggio low cost alle Seychelles la soluzione migliore sono le soluzioni in self catering. Si tratta di guest house in cui le stanze sono dei veri e propri appartamenti, attrezzate con una cucina e dove si ha la possibilità di prepararsi da soli i pasti.

La colazione dell'Ocean Jewels Guest House
La colazione dell’Ocean Jewels Guest House

Come risparmiare sui pasti alle Seychelles?

I prezzi dei ristoranti alle Seychelles sono decisamente paragonabili ai prezzi di ristoranti medio alti delle città europee. Per risparmiare sui pasti si può scegliere di utilizzare la cucina del proprio appartamento oppure di scegliere i take away. Locali piccolissimi che, in alcuni casi offrono un solo piatto oppure una scelta limitata di pietanze che vengono messe in scatole di polistirolo con il coperchio e possono essere mangiate ovunque, sulla spiaggia, per strada o negli appartamenti.

Take away a Grande Anse, Mahé
Il take away di Anse à la Mouche a Mahé

I take away, pur costando molto meno dei classici ristoranti, non sono la soluzione più economica (che resta la spesa in un supermarket) ma sono senza ombra di dubbio il modo migliore per provare piatti diversi della cucina creola ma si possono trovare anche hamburger, fish and chips, piatti indiani, asiatici…

Il market di Anse à la Mouche, Mahé
Il market di Anse à la Mouche, Mahé

Ma quindi è possibile organizzare una vacanza low cost alle Seychelles?

Si! Per quanto possa essere low cost un viaggio in un arcipelago di isole immerse nell’Oceano Indiano e a 6.700 chilometri dall’Italia. Con le giuste accortezze riguardo i voli, gli alloggi e gli spostamenti si può decisamente organizzare un viaggio alle Seychelles senza dissanguarsi, in modo da avere qualche euro in più da spendere per le visite, le escursioni e nei mercati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
30 + 29 =