Cosa fare a Milano: la Cripta di San Sepolcro

A Milano quando tutti i musei e monumenti chiudono ce n’è uno sta aprendo. Almeno fino al 24 settembre. E con uno sconto del 50% sul biglietto d’ingresso. È la Cripta di San Sepolcro.

Un’occasione per scoprire un luogo storico di Milano in un’atmosfera unica che solo le torce sanno dare.

Sul sito della Cripta di San Sepolcro ci sono tutti i dettagli e le informazioni sugli eventi speciali che vengono organizzati come letture, spettacoli a tema, escape room e visite guidate.

Approfittando di un weekend dal sapore e dal clima decisamente autunnale abbiamo deciso di provare quest’esperienza.

Sul sito è possibile prenotare l’ingresso e abbiamo scoperto che per la giornata di domenica 10 settembre la visita guidata sarebbe stata compresa nel biglietto d’ingresso!

20170910_18070720170910_18162020170910_18231520170910_182807

20170910_185105

L’ingresso della cripta si trova in Piazza San Sepolcro, alla sinistra dell’ingresso della chiesa. Questa visita è resa ancora più esclusiva dal fatto che la cripta è rimasta chiusa per più di 50 anni ed era adibita a magazzino. Oggi, fortunatamente grazie a imponenti lavori di ristrutturazione, possiamo tornare a camminare sulle stesse pietre che hanno visto passare Sant’Agostino e Sant’Ambrogio.

Si crede che la chiesa e la cripta di San Sepolcro sorgano al centro di Milano. Leonardo Da Vinci, durante il suo soggiorno a Milano alla corte di Ludovico il Moro, ha infatti disegnato la pianta della città di Milano, identificando la chiesa con un quadrato all’incrocio tra cardo e decumano e dove sorgeva il foro di epoca romana.

Onestamente non avrei pagato il prezzo pieno, ma approfittando dell’ingresso scontato (5€ solo la cripta e con 1€ in più si può visitare anche il foro) è un’esperienza da fare per essere un po’ turisti a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
18 − 12 =